TOP

Molto spesso quando si parla di catcalling, nell'immaginario collettivo, si pensa che sia l'uomo che fischia ad una donna e in effetti la maggior parte delle volte è così. Come mai? Non è tanto perchè l'uomo è “un porco” e

In copertina: Fotografia di Amy Guip Ho avuto la fortuna, lo ammetto, di aver due genitori corretti, due persone che, cioè, hanno sempre avuto l’energia, il tempo, la voglia di spiegarmi le cose, di educarmi, di coinvolgermi.Quando per la prima

Questa intervista a Linda Porn è apparsa il 13 novembre 2020 a cura di Abel Cobos sul media di informazione e intrattenimento Codigo Nuevo. Abbiamo deciso di tradurla con il consenso dell’artista intervistata perché riteniamo fondamentale riflettere sulla riproduzione delle forme

La circostanza in cui un uomo (mansplainer) si senta autorizzato a puntualizzare e/o a precisare tematiche e argomenti, nonostante sia meno competente del suo interlocutore, soltanto perché di sesso femminile, rimanda all’idea che la parola di quest’ultima abbia

Immagine in Copertina foto Bettina Flitner / Contrasto Intervento di Sara Gandini per i SETTANTACINQUE ANNI della CASA DELLA CULTURA di Milano, Martedì 16 marzo 2021 Primo Seminario Rossana Rossanda dal titolo "Contraddizione donna. La rivoluzione più lunga" https://www.casadellacultura.it/1209/settantacinque-anni-di-casa-della-cultura Titolo del mio intervento:

Questo articolo si propone di sottolineare l’impossibilità di conseguire la parità di genere all’interno di una società capitalista, a partire dalla differenza che il capitalismo effettua nella valutazione e nel riconoscimento del lavoro produttivo e riproduttivo. Innanzitutto, occorre fissare alcune definizioni.

Categorie

Haiti e le violenze statunitensi

“L’amministrazione Biden sta facendo tutto quanto in suo potere per negare alle persone l’accesso ad un rifugio sicuro” Cercano asilo, viaggiano verso il confine tra il Messico e gli Stati Uniti. Sono le migliaia di haitiani protagonisti di una tragedia […]

Osservatorio Repressione: Divieto di Manifestazioni

“Un buon capro espiatorio vale quasi quanto una soluzione”. (A. Bloch) L’11 novembre la Ministra dell’Interno Lamorgese ha emanato una direttiva tesa a limitare le manifestazioni pubbliche. La ministra nelle dichiarazioni che ha fatto, per illustrare questo provvedimento, adduce nel […]

Numeri e storie della tortura nelle carceri italiane

Cos’è la tortura? Generalmente indica qualsiasi sevizia o atto di crudeltà finalizzata ad ottenere una confessione o altra dichiarazione utile; o anche fine a se stessa, per mera brutalità, o come forma legale di pena corporale; ma la tortura indica […]

Premiare chi difende l’umanità: il Front Line Defenders Award 2021.

Scritto da: Alessandro Mattei e Francesca Ferrone “Viviamo in tempi bui. Benvenuta la celebrazione del coraggio di coloro che portano luce e amore nel nostro mondo”. Con queste parole Andrew Anderson, direttore esecutivo della ONG Front Line Defenders, presenta il […]

Greta e il pensiero della differenza

L’idea che ci facciamo un po’ tutti grazie al nostro percorso scolastico e a una narrazione ripetuta un po’ in ogni dove è che noi italiani saremmo in qualche modo un gruppo etnico di prediletti dalsignore, un popolo di santi, […]

Illustrazioni di Arcangela Dicesare La relazione tra capitalismo e disastro ecologico non è né casuale, né accidentale: la necessità di espandere costantemente il mercato e il feticcio della crescita stanno lì a significare che il capitalismo è, per sua natura, contrario

“La nostra missione è riaccendere l’interesse, la partecipazione, l’amore per la nostra Storia, che è il presupposto per rianimare individualità in crisi, collettività senza prospettive e società prossime al collasso. Perché la Storia, mediante la sua narrazione, sia la fiaccola

Il percorso partecipato di Lucha y Siesta parte da lontano e rispecchia il pensiero critico che il suo collettivo politico, a partire da sé ma sempre in rete con tante altre realtà, ha saputo elaborare contemporaneamente all’attività di contrasto alla

Il virus ha sollevato contraddizioni e ha consolidato le certezze sulla mancata redistribuzione di risorse e diritti a livello globale, una disparità che le donne già pagavano con patrimoni economici e capacità al risparmio minori, redditi spesso legati a lavori