TOP
Razzismo

Deumanizzazione: quando i neri non sono più esseri umani

Deumanizzazione è una parola molto forte, ma è la parola che più riassume ciò che i neri passano ogni giorno, sotto ogni punto di vista, dal giorno della loro nascita al giorno della loro morte.
Ci sono persone che provano proprio gusto a deumanizzare i neri, a fare sentire i neri sub-umani, essere inferiori, ed i metodi sono molteplici.


Innanzitutto partiamo dal presupposto che la deumanizzazione nei confronti dei neri esiste, e la parola non è esagerata, chi nega o confuta ciò è razzista, né più né meno.
La deumanizzazione non è altro che violenza, nuda e cruda violenza, e si può manifestare in vari modi: come? Qui sotto li elenchiamo.

1. La deumanizzazione può degenerare in violenza fisica, poiché il razzismo è talmente radicato nella persona che non vede altro che nella persona nera un sub-umano, sulla quale è lecito fare qualunque cosa, sulla quale gettare le proprie frustrazioni, al punto tale da poterlo anche uccidere.
In Italia non sono pochi i casi in cui le persone nere subiscono violenza solo ed unicamente perché nere, il problema è che i media non li documentano a sufficienza.


2. La deumanizzazione può nascere dalla violenza psicologica che appunto razzismo, bullismo e xenophobia portano, e vi sono vari modi per usare una violenza psicologica in maniera velata così che molte persone possano essere considerate solo “ineducate” o “irrispettose” ma mai razzisti, xenofobi o bulli: uno dei metodi è l’umiliazione, mettere la persona al centro dell’attenzione negativamente, usare stereotipi negativi davanti a quella persona celandoli con un sorriso, così che nessuno “possa dire nulla”. Umiliazioni come cantare canzoni con la N-word davanti ad una persona nera, o chiamare la persona con la N-word e dire “siamo amici, posso vero?”, o stereotipi del tipo “ma è vero che voi neri…” tutti questi preconcetti, questi pregiudizi portano all’umiliazione della persona, che se non reagisce porta a subire del bullismo, ed infine una vera e propria violenza psicologica.


3. La deumanizzazione può essere sotto la luce di tutti tramite il razzismo istituzionale, razzismo sistemico, fino a diventare una voragine dalla quale vengono generati altri tipi di razzismo: gli stereotipi, positivi o negativi che siano si radicano così in profondità che arriva fino al sistema, al governo, il quale da più possibilità ad un’etnia in confronto ad un’altra, o limita la libertà di espressione di una persona rispetto ad un’altra. Come funziona il razzismo sistemico? A base degli stereotipi ad alcune persone vengono negate casa e lavoro, motivo per la quale non riescono ad ottenere una solida base economica e sociale per poter fare tanto quanto la controparte non discriminata, gli stereotipi negativi spingono una persona a non “fidarsi” ad andare in un locale gestito da una persona nera o un quartiere “nero”, motivo per la quale il locale a parità di opportunità ha comunque meno guadagni, e le case del quartiere subiscono un calo del loro valore.
I pregiudizi o gli stereotipi portano al razzismo sessuale, che NO, non è una preferenza: decidere di non intraprendere una relazione con una persona solo ed un unicamente in base al colore della sua pelle è razzismo.


4. La deumanizzazione può manifestarsi attraverso la storia passata, il presente dei media ed il futuro incerto: la storia raccontata dal vincitore, che parla di una popolazione sottomessa, che ha perso, che non può ritornare alle proprie radici, poiché sradicate dai “vincitori”. A causa del passato il presente dei neri è ancora ciò che è, ed i “vincitori” non fanno nulla per cambiare questo immaginario, che le cose sono come sono, e magari in futuro si potranno cambiare… Questo magari da un immaginario di futuro incerto, incerto ovviamente solo per i neri.

5. La deumanizzazione dei neri può manifestarsi tramite l’approvazione: tramite le persone che agiscono in una tale maniera e tramite chi le approva, perché anche chi tace acconsente a ciò.

Ecco perché vi è una grande differenza tra i non razzisti e gli antirazzisti. I non razzisti se ne dispiacciono, ma alimentano la deumanizzazione nei confronti dei neri, gli antirazzisti li fermano.
Come fermare la deumanizzazione nei confronti dei neri? Parlate, agite, supportate i neri.
La deumanizzazione nei confronti è dura a morire, ma lo è anche il nostro spirito.

Post a Comment