TOP

Author: Cristiano Bordin

L’estate del 2022, in molte parti d’Italia, sarà senz’altro ricordata come quella della siccità e delle temperature tropicali. E come l’estate più calda di sempre, come ha rilevato il Cnr, con la temperatura che è andata 2 gradi e 26 sopra

Dopo più di cento giorni di guerra in Ucraina i bambini uccisi sono stati 263, quelli feriti 491, sono stati colpiti dai missili e dai bombardamenti anche gli asili e gli orfanotrofi e 194 scuole sono state distrutte. Ma ci sono

C’è una vittima collaterale poco citata nella guerra in Ucraina, l’ambiente. Oltre alle migliaia di vittime civili, colpite dai bombardamenti e la devastazione di interi villaggi e città, a conflitto finito i costi dei danni ambientali causati dalla guerra saranno infatti

Il tema degli armamenti nucleari, fino a prima della guerra in Ucraina, era un argomento per specialisti: se ne occupavano le associazioni ed i gruppi che fanno ricerca sul disarmo in ambito pacifista come gli esperti di scenari militari e

Come e quanto hanno inciso due anni di pandemia- con tutte le paure, le incertezze che ha generato e continua a generare- sulla psiche degli italiani, e qual’è lo stato di salute delle strutture della salute mentale e di chi

Il Covid non è l’unica pandemia presente in Italia in questo momento: c’è infatti anche l’aviaria, che non si manifestava più nel nostro paese dal 2017, ma che oggi è tornata in forma particolarmente aggressiva e diffusa. Gli ultimi dati, del

Parole che promettono cambiamenti, che sintetizzano una svolta che si vorrebbe epocale. Ma si può cambiare facendo restare le cose come sono e non c’è bisogno di scomodare il “Gattopardo” per rendersene conto. Quella che stiamo vivendo è una gigantesca fase di

Le assegnazioni delle supplenze da graduatoria è stata affidata infatti ad un algoritmo creando problemi che hanno costretto alcune province a fermare tutto. Precari con punteggi alti si sono trovati scavalcati da neo laureati con pochissimi punti perché il principio

“Un rifiuto umano. Ecco chi è morto l’altro giorno a Voghera. Oggi il mondo è un posto più pulito”. Questo ha detto Massimo Dalla Nina, consigliere comunale della città lombarda , dopo l’assassinio di Youns El Boussettaoui. La sindaca, Paola Garlaschelli,

Parlare del Mose non vuol dire soltanto parlare di una grande opera e della sua travagliatissima storia : vuol dire parlare del destino di una città ma anche ragionare su come i cambiamenti climatici possono condizionare, e forse addirittura travolgere